You are here
Home > Interviste > Ludmilla Radchenko: l’arte è la mia evoluzione!

Ludmilla Radchenko: l’arte è la mia evoluzione!

Ludmilla Redchenko nasce in Siberia nel 1978 e nel 1999 approda in Italia dove lavora da modella, show-girl e attrice. Fondamentalmente però è un’artista pop e un’imprenditrice di successo che ha fatto dell’arte il suo tratto personale realizzando prodotti di moda dalle sue opere come racconta il suo art profile.

Ho avuto un veloce scambio di battute con lei sul personal branding e sul social selling in previsione dell’evento Lost in Sales organizzato da The Go To Market Company al Talent Garden Calabiana a Milano in cui sarà tra gli speaker insieme a Silvia Vianello e a una delle più grandi esperte mondiali di personal branding, Cynthia Johnson.

Secondo lei quanto è cambiato il peso della popolarità nell’epoca dei social?

«I social per me sono un ottimo mezzo dove ognuno può liberamente comunicare il proprio stile di vita, un pensiero o parlare dei suoi prodotti o idee. Attraverso i contenuti di qualità e la popolarità di questo canale può ricevere determinati risultati o obiettivi, per qualcuno è diventato un vero e proprio lavoro.»

Quali sono stati gli elementi di successo della sua attività di personal branding?

«Secondo me è raccontare chi sono attraverso la mia vita personale e la mia attività d’artista. Penso che posso rappresentare in qualche modo l’esempio della nostra epoca contemporanea – una mamma e una moglie felice impegnata in un percorso in ascesa. L’arte è la mia evoluzione! Penso che mi piace ciò che faccio proprio perché contiene la mia energia positiva.»

Sono molte le esperienze di social selling nel settore della moda. Come ci si può differenziare in un’offerta così vasta?

«Dare un prodotto e presentarlo con una presentazione di qualità e avere un “extra” che tocca l’animo delle persone – come fanno le mie Capsule Collection che escono dagli schemi o per esempio come i miei #fullarts che riportano le stampe sui tessuti pregiati, diventano multipli d’arte da indossare.»

Quali sono i social che le hanno permesso di migliorare la popolarità delle sue opere?

«Sicuramente Instagram che amo perché è semplice e immediato.»

Rimaniamo in attesa di ascoltare il suo intervento a Lost in Sales per approfondire queste tematiche. Invece se vuoi conoscere meglio l’arte di Ludmilla puoi visitare il suo sito istituzionale.

Lascia un commento

Top